Dalla nostra precedente esperienza in Gwent Italia, abbiamo formato questa nuova organizzazione sotto l'ala di ESC Gaming, una divisione specifica dedicata ai giochi di carte online!
Ci occuperemo infatti di trattare principalmente Gwent, Magic the Gathering: Arena e Artifact, per poi arrivare fino a Hearthstone e Pokemon TCG.
Il nostro obiettivo è aumentare la popolarità di questi giochi di carte in Italia, mettendo a disposizione della community guide, articoli, meta snapshot, mazzi e organizzando eventi come tornei e LAN.
Al momento stiamo gestendo un evento in collaborazione con Gwent European Projekt e MyEsports, con la prima League italiana di Gwent, una serie di sei tappe con lo scopo di formare il primo team italiano che gareggerà nell'Europeo, e chissà per quali altri eventi! Rimanete connessi ;)



Federico “SirLothian” Mocciaro
(CEO & Founder ESC GAMING)

Classe anni 90, appassionato dall’età di 7 anni al mondo del fantasy e del videogioco, tanté che ha divorato la in 2 mesi l’intera saga di Shannara e crea la gilda più forte e numera del server italiano su GrandFantasia. E’ talmente appassionato a questo mondo che negli ultimi 4 anni ha creato un’org che si occupa di organizzare eventi, aree gaming/esport e square competitive del mondo esport. Nell’ultimo anno ha cominciato a seguire e organizzare la parte eventi del primo esport bar di Firenze, il One Up, dove è stato possibile raggiungere il record per il numero di squadre partecipanti ad un singolo evento ARAM di League of Legends, ben 19 squadre per un solo giorno di torneo. A gennaio del 2019 parte il progetto ESC CARD GAMING e assiema allo staff cominciano la programmazione di tantissimi eventi online e in fiera. Se certa una persona a cui chiedere di organizzarvi la festa di compleanno o l’addio al nubilato, quello può che potrà realizzare i vostri sogni è solo lui.

Daniel "Dogma" Theis
(Moderatore Tornei)

Dogma è un variety gamer con una predilezione per CCG, iniziando fin da piccolo con yu-gi-oh e Pokèmon TCG. Ovviamente le carte di Pokèmon erano solamente da collezionare, chi le conosce le regole? Attualmente è attivo in Gwent ed Artifact, con vari grandmaster e top 1000 in beta alle spalle. Data la vita universitaria non si è mai concentrato eccessivamente sul competitivo, prediligendo invece il theorycrafting e l'aspetto sociale di questi giochi. Per quanto riguarda Gwent, il suo aspetto preferito del gioco è il deckbuilding, cercando sempre di innovare e scoprire strategie ancora inesplorate, non sempre con successo. In Artifact invece predilige la modalità Draft, poichè permette di avere eque possibilità di vittoria tra i giocatori senza penalizzare chi possiede meno carte. IRL Dogma è uno studente di ingegneria meccanica in Germania, ed oltre a cimentarsi in CCG è un astro nascente del golf. Potete trovare Dogma nelle principali community internazionali di Gwent ed Artifact, ed oltre ad essere moderatore tornei/community per Esc Card Gaming, è stato parte della squadra social media di Complexity Card Gaming sezione Gwent.

Marco “IBabaYaga” Lazarevic
(Organizzatore e Gestione Tornei)

Cosa vorreste vedere in un ex giocatore competitivo di carte? Esperienza? Mind set analitico? Grossi bicipiti? IBabaYaga ha tutto questo. IBabaYaga comincia la sua carriera nel cardgaming a sei anni con Yu-Gi-Oh! e Magic the Gathering in cui raggiunge risultati considerevoli a soli quindici anni, in particolare Magic Online, raggiungendo il picco di oltre 1900 di ELO. Per via dell'Università, però, si vede costretto a mollare l'ambiente competitivo. Ricomincia a giocare a carte con Gwent nel lontano Maggio 2017 e, grazie all'esperienza data da oltre 4000 partite vinte in ranked, comincia a lavorare a preparazioni per Gwent Open e Gwent Challenger come tournament analyst per deckbuilding e line-up theory per diversi partecipanti. Da ottobre 2017 a ottobre 2018 ottiene costantemente uno spot nella top 100 globale, di cui 9 piazzamenti in top 25 globale e in dicembre si classifica rank 1 globale. In oltre 18 mesi di gioco su Gwent ha dato vita, o da solo o in co-op, a sette deck tier 1, tutti utilizzati in tornei ufficiali CDPR, e moltissimi deck tier 2. L'amare l'ambiente torneistico più della ladder ed il suo background da giocatore competitivo gli ha permesso, durante l'estate del 2018, di diventare l'organizzatore di eventi e tornei per ESC Card Gaming.

Ilaria “Miranda The Tempest” Balsamo
(Content Creator e Streamer)

Amante della scrittura e degli RPG, rimasta affascinata da The Witcher 3, si iscrive alla Closed Beta di Gwent e inizia a portarlo in streaming nel novembre del 2016, fino ad arrivare alla Open Beta e Homecoming. Con Gwent si appassiona ai giochi di carte online, successivamente scopre Magic: Arena, riprendendo la vecchia passione dal Magic cartaceo a cui gioca saltuariamente tutt'ora, sempre in formato Standard, in occasione dei pre-release. Alle prese ora con questa nuova avventura con Esc Card Gaming per streaming e articoli sul mondo dei giochi di carte!

Franco “Pash” Pasquini
(content Creator Sezione Magic)

Pash è un bipede nato e cresciuto nella giungla romana, appartenente alla classe dei mammiferi. Gli esemplari di Pash si distinguono per la facilità con cui vengono attratti da draghi, vichinghi, insensate azioni eroiche, gruppi metal nord europei, videogames ma soprattutto trading card games. Questo esemplare in particolare ama ascoltare buona musica e giocare a Magic: The Gathering. Si trova qui per proporre contenuti e punti di vista unici sul gioco di carte più longevo del mondo e per far appassionare quanti più giocatori possibile a questo fantastico gioco che lo accompagna sin dalla prima gioventù, dai tavoli delle cucine ai tavoli dei negozi di Roma.

Leonardo "DeadWing" Lombardi
(Content Creator Sezione Gwent)

Deadwing è uno studente di Ingegneria Gestionale di 24 anni. Appassionato di videogiochi e di card games sin da piccolo, le prime esperienze nei giochi competitivi iniziano nel 2012 con i videogiochi Pokèmon. Approda su Gwent nel Marzo del 2017, negli ultimi mesi della Closed beta. Dall’inizio della Pro Ladder ha iniziato a dedicarsi al competitivo del gioco di carte su The Witcher classificandosi costantemente in Top 200, partecipando quindi alla maggior parte dei Qualfiers per i tornei ufficiali. Skellige è la sua fazione preferita e in particolare è un assiduo giocatore di Lippy Gudmund. Adesso si dedica a fare il content creator e tournament moderator per Gwent ed MTG.

Matteo "Ghostemane" Lombardi
(Content Creator Sezione Gwent e Streamer)

Cosa vi viene in mente quando vi dico Ghostemane? Probabilmente non conoscerete questo nome ma, bazzica nel mondo dei giochi di carte da tanti anni ormai. Iniziò tutto per caso, dal solito passarola fra i ragazzini: "oi ma hai sentito parlare di questo gioco chiamato, Yu-Gi-Oh?", e così da quando ne senti parlare non poté smettere di giocarci, spinto da una passione incontrollabile nel collezionare e cercare dei tornei a livello locale (campania). Immediatamente colse quindi la palla al balzo, si buttò sul creare deck che fossero quantomeno competitivi riuscendo a dare nel sul piccolo un contributo grande. Successivamente a causa di motivi lavorativi si allontanò da Yu-Gi-Oh e mise in disparte i giochi di carte per anni, fino all'arrivare a conoscere Gwent e col ritrovato tempo libero preve un'alleggerimento del carico lavorativo, tornò finalmente ad appassionarsi ad un'altro gioco di carte. Facendo così anche nuove conoscenze nel mentre, interessandosi ad ogni meta e patch così come ad ogni tornei proposto dalla cdpr, qui iniziò il suo percorso con ESC Card Gaming. Tutt'ora appartenente allo staff dei moderatori, Ghostemane si occupa di moderare tornei, dare una mano con meta snapshot, registrare podcast e streaming informative con altri membri dell'organico, sperando di dare sempre il meglio a livello professionale. Dal punto di vista umano, come persona egli incarna il giocatore che è stato anche dalla parte della barricata "organizzativa", volendo provare ad essere un tuttofarr per poter condividere una delle sue passioni più forte, per l'appunto i giochi di carte come gwent. Ovviamente non dimenticandosi mai di migliorare se stesso ed il suo modo di giocare, non volendo mai perdere il mordente che lo tiene legato con un filo indivisibile alla passione del poter fare apprezzare, anche a chi non conosce questo mondo, dapprima elitario ed ora aperto a più possibilità, la bellezza intrinseca di quest'ultimo.
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com