Leader Skin Review #6 – Gascon
14 Maggio 2020
Al via i playoff della league italiana di Gwent!
18 Maggio 2020

Il lato oscuro di ESC, capitolo 5

DISCLAIMER: Il contenuto dell’articolo è a scopo completamente ed esclusivamente satirico, non prendete del serio nulla di quanto leggerete. Del resto è scritto da me, vi dovrebbe già far pensare. 

-Movius

Ben ritrovati cari lettori, vi scrive sempre il Figlio di Dagon.

Negli articoli precedenti abbiamo scoperto di tutto sul team ESC, sia sui giocatori che sugli admin.

Entrambi sono stati dipinti come “i cattivi” della storia, ma ho scoperto che la verità è ben diversa.

In realtà anche i giocatori dovrebbero essere considerati delle vittime. Certo, come avete visto non hanno proprio delle anime pure e buone, ma considerando ciò che devono subire, forse avrebbero potuto essere ben peggiori.


Quali saranno queste atrocità che devono subire vi starete chiedendo? Beh per rispondere dobbiamo introdurre il protagonista della storia di oggi: Movius.

Lo so, questo potrebbe sconcertarvi, girava la voce che l’autore di questi articoli fosse proprio Movius, e invece non è assolutamente così.

Ma perchè parliamo di Movius? Per rispondere dobbiamo tornare al primissimo articolo, dove andavamo a mostrare le note dei player riportate sul cosiddetto “foglio delle statistiche”.

La verità è che quel foglio, sotto la dittatura di Movius, ha fatto più morti che feriti.


Il fatto è che prendere l’abitudine di scrivere ogni partita sul foglio non è una cosa immediata, alcuni giocatori si dimenticavano di segnare, altri non lo facevano proprio, allora Movius ha prima cominciato a ricordarlo a tutti gentilmente, per poi arrivare (dopo vari passaggi) alla dittatura a cui si è arrivati oggi.

Ad oggi chi non riporta un risultato finisce o nella cantina di MirandaTheTempest, o viene obbligato a giocare solo Mostri in pro ladder per tutta la season.

Appena introdotto questo governo del terrore sembrava funzionare, ci sono state alcune proteste all’inizio, ma alla minaccia di dover fare coaching a SirLothian  tutti si sono placati. 

O meglio, non proprio tutti.

C’era un giocatore, in particolare, che si ostinava a non riportare i risultati, o a farlo in modo incorretto. Ovviamente questo giocatore era Clauz.

Né il “periodo di soggiorno” nella cantina di Miranda, né le 2 ore di coaching a SirLothian, né tantomeno dover giocare Carapace in ladder, sono riusciti a fermarlo.

Ma Movius prese provvedimenti. Non era accettabile una protesta del genere, se Clauz non si fosse piegato tutti avrebbero iniziato a ribellarsi e sarebbe stata la fine per ESC.

Allora, dopo l’ennesimo risultato riportato sbagliato, Clauz è finito in un luogo ben peggiore della cantina di Miranda: la cantina di Movius.

Nonostante le mie indagini approfondite non sono riuscito a scoprire cosa si celi, o cosa sia successo in quella cantina… ma da quando Clauz ne è uscito un paio di giorni dopo, ha iniziato a riportare tutti i risultati, praticamente anche quelli delle amichevoli, senza sbagliare una virgola.


Durante le mie indagini sono riuscito ad entrare in casa sua e non avete idea di cosa ho trovato: bigliettini con i risultati scritti a mano dappertutto, sulle pareti, sul frigo, in bagno, sotto il cuscino… ma la cosa peggiore è che non erano solo i risultati delle partite di Gwent, Clauz aveva riportato i risultati di qualsiasi cosa facesse, in modo compulsivo: partite a briscola, kill su WoW, ma anche cose insignificanti come “quanti passi ho fatto dalla cucina al computer”.

Insomma una situazione davvero tragica, da cui vedo davvero difficile possa riprendersi, se non con l’aiuto di vari specialisti. Non oso immaginare cosa sia successo in quella cantina, e probabilmente non lo sapremo mai.


Ad oggi questo impero del terrore continua inesorabile, ma dopo aver visto la situazione di Clauz nessuno osa più opporsi.

Ci sono stati altri episodi che vi vorrei raccontare, ma sono talmente tanti che ve ne riporterò solamente due:

Il primo risale a pochi giorni fa e riguarda EleganceJR (di cui ad oggi non si ha ancora notizie dopo la scomparsa).

Mentre il secondo episodio riguarda Ci_87, che parlando allegramente con il nostro bot FritzDeCat disse “mh, non mi ricordo con che coin abbiamo iniziato la partita, bon mettiamo red dai”

Purtroppo per Ci_87, ho scoperto che Movius ha occhi e orecchie dappertutto, e seppure non abbia ancora fatto nulla, la sua rappresaglia sarà inevitabile.


Come al solito, l’unico modo di aiutare che mi viene in mente è scrivere un articolo, e sperare che la notizia arrivi alle orecchie giuste.

Se volete scoprire ancora di più sul lato oscuro di ESC, ci risentiamo il prossimo venerdì.

-Il figlio di Dagon

 

 

ESC Card Gaming Phoenix Logo


Seguici sui nostri canali:

    Discord               Twitter            Telegram

    Facebook           Instagram

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com